Mariano Bizzarri Ollandini SECURITY MANAGER e PRESIDENTE Corpo Guardie di Città

Mariano Bizzarri Ollandini SECURITY MANAGER e PRESIDENTE Corpo Guardie di Città - Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini nato a Pisa il 23.08.1978, diplomato al liceo classico G. Galilei di Pisa, ha effettuato gli studi all' Università degli Studi di Pisa (Facoltà di Giurisprudenza  1998 - 2001), alla SDA Bocconi di Milano (Corso di Sviluppo Imprenditoriale 2005) e all' Università di Roma Tor Vergata (Facoltà di Giurisprudenza 2011 - 2012) diventando uno dei più giovani imprenditori in Italia ed il più giovane in Toscana in possesso di Licenza di Pubblica Sicurezza per due Province (Pisa e Lucca) con la qualifica di Professionista della Sicurezza SECURITY MANAGER certificato UNI 10459.

 

Nell'agosto del 2002 (08.08.2002) ottiene la qualifica di Guardia Particolare Giurata e prende le redini del Corpo Guardie di Città prima con il grado di Tenente e poi, dall'agosto 2010, con il grado di Capitano Comandante delle Guardie di Città di Pisa e Lucca.

 

Mariano Bizzarri Ollandini il 23 settembre 2005 diventa Titolare (il più giovane in Italia) di Licenza di Pubblica Sicurezza per tutta la Provincia di Pisa e gli viene affidato anche l'incarico di Amministratore Unico e Legale Rappresentante della S.r.l. Corpo Guardie di Città, ma nell'agosto del 2012 , di seguito al D.M. 269/2010, è costretto a lasciare i titoli di polizia (decreto di guardia particolare giurata) e affida l'incarico di Comandante delle Guardie di Città al Ten. Daniele Paolicchi, ufficiale dell'Arma dei Carabinieri in congedo e suo vice fino a quel momento.

 

Mariano Bizzarri Ollandini, avendo delegato totalmente il reparto operativo, perchè non più Comandante delle Guardie di Città, crea una struttura piramidale dove il supervisore dell’intera organizzazione è il Tenente Daniele Paolicchi affiancato dal Vice-Comandante M.llo Capo Stefano Monti che gestisce e coordina il responsabile dell’assegnazione dei servizi e dei turni delle guardie particolari giurate, curando, però, direttamente i rapporti disciplinari e delegando i rapporti e le comunicazioni ai clienti al Security Manager Alessandro Bargagna.

 

Mariano Bizzarri Ollandini è anche Presidente del CDA della S.r.l. Corpo Guardie di Città e come tale gestisce direttamente i rapporti con le autorità locali e coordina tutte le attività dell'azienda grazie all'efficiente sistema di gestione , con sette certificazioni di qualità, che ha portato alla riorganizzazione dell’intera azienda dal reparto amministrativo, al nucleo operativo con la collaborazione dei responsabili dei servizi e del personale, per arrivare  al reparto formativo grazie all’insegnamento di docenti dell'Accademia della Sicurezza di Firenze ( GRUPPO VALE ) affiancati dal Medico del Lavoro, dai Vigili del Fuoco e da ex-appartenenti al Ministero dell’Interno e alle Forze dell’Ordine, tra cui Carlo Alberto Di Dio (ex Ispettore Capo della Questura di Lucca e attuale Security Manager Corpo Guardie di Città della Provincia di Lucca).

 

PISA 23.09.2005

L'ASSEMBLEA GENERALE ORDINARIA DEI SOCI ALLA UNANIMITA' DEI VOTI DELIBERA DI AFFIDARE LA LEGALE RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETA' ANZICHE' AD UN CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE AD UN AMMINISTRATORE UNIVOCO E SEMPRE ALL'UNANIMITA' DEI VOTI L'ASSEMBLEA DELIBERA DI CHIAMARE ALLA CARICA DI AMMINISTRATORE UNICO E LEGALE RAPPRESENTANTE DELLA SOCIETA' IL SOCIO MARIANO BIZZARRI CON TUTTI I POTERI DI ORDINARIA E STRAORDINARIA AMMINISTRAZIONE SALVO QUANTO , PER LEGGE, RISERVATO ALL'ASSEMBLEA DEI SOCI.

 

Milano, 19.11.2005 - CORSO DI SVILUPPO IMPRENDITORIALE - SDA BOCCONI -

Mariano Bizzarri Ollandini, nominato Amministratore Unico e Legale Rappresentante della S.r.l. Corpo Guardie di Città, ritenendo rischioso far ricorso a un modello decisionale basato quasi esclusivamente sull’intuito e scarsamente supportato da analisi strutturate, ha partecipato al CO.SV.IM ( COrso SViluppo IMprenditoriale ) alla SDA BOCCONI ed ha ricevuto un attestato di formazione a seguito della partecipazione a 50 ore di lezioni e test ( 6 giorni ‘ 10-11-12-17-18-19.11.2005 ‘ in due moduli ) accrescendo la professionalità da imprenditore ed acquisendo strumenti per assumere decisioni più efficaci per migliorare i risultati aziendali.

Da questo corso di formazione Mariano Bizzarri Ollandini ha gettato le basi per diventare un protagonista nel nuovo contesto competitivo, per acquisire gli strumenti indispensabili per governare l’azienda in maniera consapevole, per prendere decisioni corrette alla luce dei risultati aziendali, per gestire la propria organizzazione in maniera efficiente, per favorire l’interazione con i collaboratori attraverso un linguaggio comune, per aumentare la credibilità e l’immagine con fornitori, clienti, concorrenti attraverso la crescita professionale, per ragionare sul futuro e per sviluppare una logica di medio/lungo periodo attraverso strumenti adeguati, per sviluppare le capacità di analisi e di valutazione dell’azienda nel suo insieme ( in una logica di tipo “interfunzionale” ) e per essere in grado di individuare gli interventi necessari da mettere in atto.

 

Pisa, 05.12.2005

Protocollo n° 1576 Area I

IL PREFETTO di Pisa Fiorella SCANDURA FIRMA LA LICENZA PREFETTIZIA CHE AUTORIZZA Mariano BIZZARRI , Amministratore Unico della S.R.L. CORPO GUARDIE DI CITTA' , A GESTIRE UN ISTITUTO DI VIGILANZA PRIVATA E CUSTODIA PROPRIETA' IMMOBILIARI SITE NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA COMPRENSIVO DELL'AUTORIZZAZIONE AD EFFETTUARE TRASPORTO E SCORTA VALORI E SERVIZI DI VIGILANZA CON L'AUSILIO DI UNITA' CINOFILE - ORGANICO FINO AD UN MASSIMO DI N° 40 GUARDIE PARTICOLARI GIURATE -

 

Pisa, 23.12.2009

Protocollo n° 5194/2009 Area I

IL PREFETTO di Pisa Benedetto BASILE FIRMA L'ESTENSIONE DELLA LICENZA PREFETTIZIA CHE AUTORIZZA Mariano BIZZARRI , Amministratore Unico della S.R.L. CORPO GUARDIE DI CITTA' , A GESTIRE UN ISTITUTO DI VIGILANZA PRIVATA E CUSTODIA PROPRIETA' IMMOBILIARI SITE NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA COMPRENSIVO DELL'AUTORIZZAZIONE AD EFFETTUARE TRASPORTO E SCORTA VALORI , SERVIZI DI VIGILANZA CON L'AUSILIO DI UNITA' CINOFILE , CON UN ORGANICO FINO AD UN MASSIMO DI N° 40 GUARDIE PARTICOLARI GIURATE ED IN AGGIUNTA L'ESTENSIONE TERRITORIALE DEI SERVIZI DI VIGILANZA A 10 COMUNI DELLA PROVINCIA DI LUCCA ( Lucca, Camaiore, Pietrasanta, Massarosa, Viareggio, Forte dei Marmi, Montecarlo, Capannori, Porcari ed Altopascio ) OLTRE ALL'AUTORIZZAZIONE A SVOLGERE SERVIZI DI STEWARDING IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE , SERVIZI DI SICUREZZA SUSSIDIARIA NELL'AMBITO DELL'AEROPORTO DI PISA E SERVIZI DI CUSTODIA VALORI IN LOCALI PRESSO LA SEDE PRINCIPALE DI PISA

 

Pisa, 31.07.2013

Protocollo n° 12017 Web/Area I

IL PREFETTO di Pisa Francesco TAGLIENTE FIRMA L'ESTENSIONE DELLA LICENZA PREFETTIZIA CHE AUTORIZZA Mariano BIZZARRI , Amministratore Unico della S.R.L. CORPO GUARDIE DI CITTA' , A GESTIRE UN ISTITUTO DI VIGILANZA PRIVATA E CUSTODIA PROPRIETA' IMMOBILIARI SITE NEI COMUNI DELLA PROVINCIA DI PISA COMPRENSIVO DELL'AUTORIZZAZIONE AD EFFETTUARE TRASPORTO E SCORTA VALORI , SERVIZI DI VIGILANZA CON L'AUSILIO DI UNITA' CINOFILE , CON UN ORGANICO ESTESO FINO AD UN MASSIMO DI N° 50 GUARDIE PARTICOLARI GIURATE ED IN AGGIUNTA L'ESTENSIONE TERRITORIALE DEI SERVIZI DI VIGILANZA A 17 COMUNI DELLA PROVINCIA DI LUCCA ( Lucca, Camaiore, Pietrasanta, Massarosa, Viareggio, Forte dei Marmi, Montecarlo, Capannori, Porcari, Altopascio, Fabbriche di Vallico, Pescaglia, Seravezza, Stazzema e Villa Basilica ) OLTRE ALL'AUTORIZZAZIONE A SVOLGERE SERVIZI DI STEWARDING IN OCCASIONE DI MANIFESTAZIONI SPORTIVE IN TUTTI I COMUNI AUTORIZZATI NELLE PROVINCE DI PISA E DI LUCCA, SERVIZI DI SICUREZZA SUSSIDIARIA NELL'AMBITO DELL'AEROPORTO DI PISA E SERVIZI DI CUSTODIA VALORI IN LOCALI PRESSO LA SEDE PRINCIPALE DI PISA

 

Mariano Bizzarri Ollandini ha sempre sostenuto che il vero vantaggio competitivo si costruisce, oggi più che mai, partendo dal patrimonio umano di cui l'azienda dispone. Sono le persone a determinare i successi o gli insuccessi di un'impresa, a divenirne il vero elemento portante per cui ha sempre ritenuto fondamentale una formazione  mirata a far apprendere alle guardie particolari giurate le procedure e le leggi da rispettare oltre alle misure di prevenzione per la sicurezza e il primo soccorso da applicare durante lo svolgimento delle proprie mansioni.

 

Mariano Bizzarri Ollandini il 23.12.2009 ottiene la licenza multi provinciale per operare anche nei comuni della Provincia di Lucca, ed è da sottolineare il suo impegno dedicato all’allestimento, all’organizzazione e allo sviluppo del distaccamento operativo di Forte dei Marmi (Via Provinciale, 10) che è rimasto operativo per ben 4 anni (26.08.2009 - 31.05.2013) per l’erogazione dei servizi nei territori autorizzati ma soprattutto per dare un punto di riferimento ai clienti di quell’area e per fare conoscere da vicino l’intera organizzazione del Corpo Guardie di Città, i servizi, le tecnologie, il personale, i mezzi e gli strumenti di lavoro necessari per l’erogazione delle prestazioni richieste dalla clientela.

 

Oltre alle spiccate doti manageriali Mariano Bizzarri Ollandini ha una formazione che risale al Marzo del 2000 quando ha prestato servizio nella Marina Militare dove ha ricevuto insegnamento giurisprudenziale civile e militare, l'addestramento all’uso e al maneggio delle armi e un’attenta e mirata disciplina militare. Successivamente ha continuato il servizio militare nella Capitaneria di Porto dove ha ricevuto nozioni di Diritto della Navigazione e di tracciatura di mappe marine, ha effettuato un corso sulla manutenzione e l’uso delle apparecchiature informatiche, radio e radar, oltre ai corsi di Polizia Giudiziaria per ispezioni portuali, marine e demaniali, ed ha, altresì, frequentato e superato brillantemente il Corso di Salvamento con il rilascio del brevetto di abilità nel nuoto per salvamento (mare, fiumi, laghi, piscine, etc..), nel Primo Soccorso e nel Soccorso Marino.

 

Mariano Bizzarri Ollandini durante il servizio militare ha svolto molti servizi tra cui : sorveglianza armata, gestione Sala Operativa Capitaneria di Porto, organizzazione e gestione turnazioni di lavoro di tutto il personale della Capitaneria di Porto presso Ufficio Dettaglio, collaborazione nella gestione dell’ufficio Comando e dell’ Ufficio Amministrazione, ispezioni di Polizia Giudiziaria nell’area portuale, in cantieri navali, in stabilimenti balneari, sulle spiagge, sulle imbarcazioni, controlli dal mare, su motovedette e gommoni, sulla regolarità della navigazione e della balneazione e servizi di soccorso e pronto intervento marino.

 

Nel ruolo di Tenente, Guardia Particolare Giurata, si è formato con l' apprendimento delle Leggi che regolano la Professione e la posizione giuridica della guardia giurata, la preparazione e l'aggiornamento professionale, corsi di formazione e addestramento alle strumentazioni informatiche, radio, satellitari, GPRS, GSM, telefoniche, hardware, software della Centrale Operativa, dei sistemi di allarme, degli impianti antifurto, antirapina, televigilanza e videosorveglianza oltre al corso teorico e pratico sulle norme di attuazione della legge Antiterrorismo per gli esplosivi ( effettuate numerose scorte esplosivi da Pisa in tutta Italia in stretta collaborazione con le Questure di numerose città italiane ). Eseguiti tutti i tipi di servizi attinenti al settore della vigilanza ( scorte e trasporto valori, pattugliamenti e ronde, piantonamenti fissi antirapina, controlli di vario tipo e genere, etc... ) affiancato inizialmente da Guardie Particolari Giurate dotate di grande esperienza e numerosi anni di servizio e istruito sulle modalità da seguire nello svolgimento di tali mansioni da ex-Questori di Polizia e funzionari di Pubblica Sicurezza in quiescenza.

 

Pisa, 23.05.2002

RICHIESTA DECRETO DI GUARDIA PARTICOLARE GIURATA E PORTO D'ARMI PER MARIANO BIZZARRI

 

Pisa, 08.08.2002

PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott.ssa Giovanna Maria Pia PICCOLO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il DECRETO di nomina a Guardia Particolare Giurata ed il RILASCIO della licenza di porto d'armi per difesa personale

 

Pisa, 22.10.2002

Il Vice-Sindaco di Pisa Avv. Costantino Cavallaro ( dal 1998 al febbraio 2008 ha ricoperto la carica di Vice Sindaco del Comune di Pisa e dal 26 maggio 2006 al 30 luglio 2014 Presidente di SAT S.p.A. società di gestione dell'Aeroporto Galileo Galilei di Pisa oggi TOSCANA AEROPORTI S.p.a. ) DICHIARA che , ai sensi dell'Art. 231 DL 19.02.1998 n° 51 , il Sig. Mariano BIZZARRI ha prestato giuramento ed è a tutti gli effetti GUARDIA PARTICOLARE GIURATA.

 

DECRETO G.P.G. E PORTO D'ARMI RINNOVATI PER 10 ANNI :

- 1 - dal 28.11.2003 al 27.11.2004 PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott. Salvatore DI CIAO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il RINNOVO di nomina a Guardia Particolare Giurata e relativo porto d'armi

- 2 - dal 25.01.2005 al 24.01.2006 PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott. Salvatore DI CIAO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il RINNOVO di nomina a Guardia Particolare Giurata e relativo porto d'armi

- 3 - dal 29.03.2006 al 28.03.2008 PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott. Salvatore DI CIAO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il RINNOVO di nomina a Guardia Particolare Giurata e relativo porto d'armi

- 4 - dal 28.03.2008 al 27.03.2010 PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott. Salvatore DI CIAO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il RINNOVO di nomina a Guardia Particolare Giurata e relativo porto d'armi

- 5 - dal 22.06.2010 al 21.06.2012 PER IL PREFETTO DI PISA , il Vice Prefetto Dott. Salvatore DI CIAO accertato che Mariano BIZZARRI è in possesso dei prescritti requisiti firma il RINNOVO di nomina a Guardia Particolare Giurata e relativo porto d'armi

 

Dal 04 Novembre 2011 al 04 Marzo 2012 , all'Università di Roma Tor Vergata, Mariano Bizzarri Ollandini segue il corso di formazione in Professionista della Security Aziendale conforme alla norma UNI 10459 "funzioni e profilo del professionista della security aziendale" e , dopo l'esame finale del Master Universitario , ottiene l'attestato di formazione per la figura del “Security Manager Aziendale”, per sviluppare conoscenze, competenze e abilità organizzative, tecniche e giuridiche per garantire la Security Aziendale (ai sensi del D.M. 269/2010 e delle norme italiane Uni 10891/2000 e Uni 10459 ) al fine di prevenire e gestire rischi ed emergenze a 360 gradi.

Mariano Bizzarri Ollandini ottiene quindi la qualifica di SECURITY MANAGER, a seguito di detto corso universitario erogato in conformità alla normativa italiana di cui al D.M. 1° dicembre 2010 n. 269 recante la disciplina delle caratteristiche minime del progetto organizzativo e dei requisiti minimi di qualità degli Istituti di Vigilanza Privata nonché dei requisiti professionali e di capacità tecnica richiesti per la direzione dei medesimi istituti e per lo svolgimento di incarichi organizzativi nell'ambito degli stessi Istituti.

 

L'entrata in vigore del Decreto del Ministero dell'Interno N ° 269 del 01.12.2010 - PUNTO 2.2 ALLEGATO A - Requisiti minimi di qualità degli Istituti di Vigilanza Privata ( art. 257 , comma 4 , del Regolamento di esecuzione TULPS ) PREVEDE che il titolare di licenza non può rivestire la qualifica di Guardia Giurata pertanto a Mariano Bizzarri Ollandini il 26 giugno 2012 viene revocato il DECRETO di Guardia Particolare Giurata ed il Porto d'Armi.

 

IL PREFETTO DI PISA Francesco TAGLIENTE DECRETA che dal giorno 8 Ottobre 2012 MARIANO BIZZARRI E' AUTORIZZATO AD AGGIUNGERE, AL PROPRIO, IL COGNOME MATERNO " OLLANDINI "

 

Mariano BIZZARRI OLLANDINI il 18 Febbraio 2013 richiede il rilascio per il PORTO D'ARMI ad uso personale ed il 30 Settembre 2013 il PREFETTO di Pisa Francesco TAGLIENTE AUTORIZZA Mariano BIZZARRI OLLANDINI a portare la pistola automatica per difesa personale FIRMANDO L'AUTORIZZAZIONE PER IL RILASCIO DEL LIBRETTO PERSONALE PER LICENZA DI PORTO D'ARMI

( il libretto personale per licenze di porto d'armi viene firmato dalla Dirigente Area I Vice Prefetto Dott.ssa Giovanna Maria Pia PICCOLO )

 

Il 29 Novembre 2013, in occasione del IX Premio Giovani Imprenditori, organizzato dalla Confcommercio di Pisa al Grand Hotel 5 Stelle Abitalia Tower Plaza , sostenuto dalla Camera di Commercio di Pisa con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico , della Regione Toscana , della Provincia di Pisa e del Comune di Pisa , Mariano BIZZARRI OLLANDINI viene insignito dell'onorificenza di GIOVANE IMPRENDITORE ( ai sensi dell'art. 4 del bando/Gruppo Giovani Imprenditori Confcommercio Pisa, la Giuria del Premio, riunitasi in data 19 novembre 2013 , ha selezionato , per lo spiccato impegno professionale, l'imprenditore Mariano BIZZARRI OLLANDINI per essere insignito della nona edizione “Premio Giovani Imprenditori 2013” )

- " Un modo per sottolineare la strada fatta finora dal Corpo Guardie di Città che nonostante la crisi si predispone con coraggio e fiducia al futuro, una realtà imprenditoriale e una personalità , quella di Mariano Bizzarri Ollandini, che si è particolarmente distinta per l’operosità, l’innovazione, la lungimiranza.

E’ un riconoscimento alla capacità imprenditoriale, alla capacità di visione, coraggio e leadership nel fondare e condurre la propria azienda creandosi un ruolo da imprenditore, seppur giovane, di affermata celebrità, dotato di particolari doti professionali e culturali e di indiscussi meriti, grazie alle sue poliedriche qualità che gli hanno permesso di ottenere successi nel mondo dell'imprenditoria e che gli hanno procurato una notorietà a livello locale e nazionale.

Stimato e favorevolmente apprezzato, accorto e lungimirante, ha conseguito ottimi risultati nel corso della sua attività aumentando ogni anno il fatturato con un trend medio del + 15% anche in questo anno 2013, dimostrando grande capacità davanti alla crisi economica e non arrendendosi ma anzi innovando per garantire l’occupazione ed aumentare posti di lavoro.

Grazie a un costante e attento ascolto delle esigenze del mercato, Mariano Bizzarri Ollandini ha saputo ricavarsi un ruolo da protagonista sullo scenario locale e quest’anno si è particolarmente distinto per un’idea innovativa, servizio di Stewarding in occasioni di manifestazioni sportive, che ha aumentato del 50% il numero complessivo del personale del Corpo Guardie di Città dando maggiori garanzie sul futuro della sua impresa visto che ad oggi è l’unico Istituto di Vigilanza Privata in Toscana, e tra i primi 5 in Italia, ad avere la Licenza di Pubblica Sicurezza per svolgere tale tipologia di servizio di sicurezza negli stadi, nei palazzetti dello sport, etc…

Mariano Bizzarri Ollandini ha dimostrato che in periodi di crisi e di congiuntura negativa si può rispondere con energia iniziando nuove attività caratterizzate dalla qualità. Ha voluto innovare la produzione, creando questo settore che ha avuto un successo travolgente. L'iniziativa deve essere uno sprone per tutti a superare le avversità della vita, cercando sempre nuove opportunità.

Da ricordare che nel 2005, a soli 27 anni, Mariano Bizzarri Ollandini è stato il più giovane imprenditore del settore della vigilanza in Toscana e tra i più giovani in Italia, si è sempre distinto negli ambienti frequentati per la disponibilità e la condotta ineccepibile oltre alle qualità professionali, guadagnandosi la stima dei conoscenti, delle istituzioni e delle autorità civili e militari.

Mariano Bizzarri Ollandini è alla guida di un’azienda ritenuta un’ eccellenza in quanto unica in Italia, nel settore della vigilanza privata e della security, ad aver ottenuto ben 7 certificazioni, importanti e fondamentali per l’attuazione di procedure che garantiscono la qualità dei servizi offerti senza tralasciare la sicurezza del personale sui luoghi di lavoro , la responsabilità sociale nel pieno rispetto dei requisiti riferiti alla norma SA8000 e le attività svolte ai fini sociali, filantropici ed umanitari.

In un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando, è significativo premiare un imprenditore che ha tirato fuori le proprie capacità e le diverse esperienze per creare qualcosa di nuovo e di qualità - " ( vedi sotto foto e video ) link.

 

Il PREFETTO di Pisa Attilio VISCONTI AUTORIZZA in data 08 Gennaio 2015 il RINNOVO dell'AUTORIZZAZIONE al PORTO D'RMI per uso personale a Mariano BIZZARRI OLLANDINI che quindi può continuare a portare la pistola automatica per difesa personale

( l'autorizzazione viene firmata dalla Dirigente Area I Vice Prefetto Dott.ssa Giovanna Maria Pia PICCOLO )

 

Il 19 Febbraio 2015 Mariano Bizzarri Ollandini, Presidente e Amministratore Unico del Corpo Guardie di Città, è entrato nella giunta nazionale di Assicurezza, l’associazione delle piccole e medie imprese della vigilanza privata aderente a Confesercenti, e la sua nomina è avvenuta durante l’assemblea nazionale che si è tenuta a Roma e che ha eletto il napoletano Domenico Palma alla presidenza.

Per Mariano Bizzarri Ollandini si tratta di un importante riconoscimento al suo lavoro di imprenditore che sta svolgendo ormai da anni nel settore della vigilanza privata.

Mariano Bizzarri Ollandini è stato uno dei più giovani imprenditori in Italia ed il più giovane in Toscana in possesso di licenza di pubblica sicurezza per due province (Pisa e Lucca) con la qualifica di “security manager” ed il suo Istituto di Vigilanza Corpo Guardie di Città ormai è un punto di riferimento nel settore. “Non possiamo che esprimere tutta la nostra soddisfazione – commenta il direttore di Confesercenti Toscana Nord, Marco Sbrana – per l’importante incarico nazionale ottenuto da Mariano Bizzarri Ollandini. Crediamo infatti che per la sua grande esperienza di imprenditore della sicurezza, possa contribuire a lavorare soprattutto per adeguare normative ad un settore in evoluzione. La nomina conferma anche il legame tra la Confesercenti ed il Corpo Guardie di Città. Ormai da qualche mese infatti – conclude Sbrana – abbiamo una stretta collaborazione con l’istituto anche grazie ad una convenzione rivolta ai nostri soci per gestire tutti gli aspetti legati alla sicurezza”.

 

CORPO GUARDIE DI CITTA'

L‘Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città è l’unica azienda del suo settore nata in Pisa per soddisfare le esigenze di Sicurezza di tutti i Pisani.

 

La sua storia ha inizio alla fine del secolo scorso, da un progetto di una famiglia Pisana ( Bizzarri Ollandini) che ha investito le proprie risorse, su consiglio di Prefetti e Questori in quiescenza, nella creazione di una moderna ed organizzata struttura di servizi di Vigilanza.

 

Il Corpo Guardie di Città è l’Unico Istituto di Vigilanza in Italia che si è potuto fregiare del primo nome della Polizia di Stato (nel dicembre 1890 il Ministro dell’Interno Francesco Crispi dall’unione delle Milizie Comunali e del Corpo delle Guardie di Pubblica Sicurezza, fece nascere il Corpo delle Guardie di Città) ed ogni giorno dell’anno 24 ore su 24, ogni componente dell’azienda lavora con serietà, professionalità e massimo impegno per offrire ai clienti servizi di vigilanza di alta qualità.

 

Il Corpo Guardie di Città oltre ad un costante impegno profuso nel settore della Vigilanza Privata, è un’azienda molto vicina al territorio, attenta alle iniziative di solidarietà e agli eventi culturali organizzati dalle Amministrazioni Locali e legata per sponsorizzazioni ai principali sport che fanno ed hanno fatto grande Pisa in Italia e nel Mondo.

 

Il Corpo Guardie di Città è l’unico Istituto di Vigilanza in Italia ad avere, ogni anno, intitolato il Premio della Corsa più importante dell’ultima giornata dell’Ippica Pisana: TRIS Quartè Quintè Corpo Guardie di Città.

 

PROFESSIONE SICUREZZA

Altra iniziativa, unica in Italia nel suo genere, è la trasmissione televisiva PROFESSIONE SICUREZZA ( prima puntata 30.04.2008 ) ideata da Mariano Bizzarri Ollandini ed incentrata sui principali temi della sicurezza trattati con i principali esponenti delle Forze dell’Ordine e delle istituzioni locali e nazionali.

Trasmissione Televisiva PROFESSIONE SICUREZZA - Unica nel suo genere in ITALIA -

Trasmissione Televisiva PROFESSIONE SICUREZZA - Unica nel suo genere in ITALIA - - Mariano Bizzarri Ollandini

 

Professione Sicurezza è il format prodotto da 50 CANALE dedicato a chi della Sicurezza ai cittadini ha fatto la sua Professione.

 La trasmissione televisiva nasce nell’aprile 2008 da un'idea di Mariano Bizzarri Ollandini, Presidente del Corpo Guardie di Città, ed è dedicata al tema di attualità caro a tutti i cittadini italiani : la Sicurezza.

Con gli ospiti che intervengono in trasmissione e attraverso servizi esterni curati dai giornalisti della redazione di 50NEWS vengono trattate le principali criticità che vivono i cittadini.

E’ uno spazio informativo in cui sono argomentati temi delicati di attualità di carattere regionale e nazionale con chi della Sicurezza per i cittadini ha fatto la sua Professione: Forze dell'Ordine e Autorità locali.

La trasmissione televisiva viene trasmessa nella prima serata del mercoledì (ed in replica nei giorni successivi), vede la partecipazione di uno o più ospiti a seconda dell’importanza del tema trattato, è condotta dallo stesso ideatore, Mariano Bizzarri Ollandini, e vede la partecipazione di politici locali e nazionali, dei rappresentanti del governo, delle istituzioni locali e delle Forze dell’Ordine.

Il format è inserito nel palinsesto dell’emittente televisiva 50CANALE, viene pubblicizzato sui quotidiani locali ed è stato il primo, e ad oggi l’unico, in Italia a trattare a 360° il tema della Sicurezza con il patrocinio di quattro amministrazioni pubbliche : Provincia di Lucca , Provincia di Pisa , Comune di Lucca e Comune di Forte dei Marmi.

Mariano porta i cognomi delle famiglie dei genitori BIZZARRI è quello del padre

Mariano porta i cognomi delle famiglie dei genitori BIZZARRI è quello del padre - Mariano Bizzarri Ollandini

 

Bizzarri è un cognome tipico dell'Italia centrale, dell’ Emilia-Romagna e della Lombardia (zona Milano), Bizzarro è campano, soprattutto del napoletano e casertano, derivano, direttamente o tramite ipocoristici, dal nome tardo medioevale Bizarus o Bizzarrus derivato probabilmente da un soprannome, un esempio di questa cognominizzazione lo troviamo già nella seconda metà del 1500 con Petrus Bizzarrus autore tra l'altro del “ Senatus Populique Genuensis Rerum Domi Forisque Gestarum Historiae Atque Annales ”.

 

Bizzarri e Bizzarrini sono anche cognomi veneti dall'italiano bizzarro, in veneto anche bizarin ( agnelletto )

Casata che fu decorata con il titolo di conte. Conte (dal latino "comes" ossia "compagno del principe"). Questo titolo di nobiltà era già esistente in età romana e conservato dai barbari alla caduta dell'Impero. Nel IV secolo, il conte era detto il governatore di un distretto, ad esso preposto dal re. Nel IX secolo, il nome contea significò non soltanto l'ufficio del conte, ma il territorio stesso sul quale egli aveva giurisdizione con particolari privilegi. A partire dallo stesso secolo, si ebbe il conte palatino ovvero comes sacri palatii alle corti dell'impero romano germanico, sebbene il titolo fosse nato alla corte dei re franchi. Cessato il regime feudale, il titolo di conte rimase puramente onorifico e gentilizio e tale si conserva oggi come grado maggiore di barone e minore di quello di marchese.

In ITALIA il cognome Bizzarri è presente in 475 Comuni.

 

Nella Provincia di Pisa sono 71 persone a chiamarsi Bizzarri di cognome mentre nella Provincia di Lucca solo 30

Cognome : BIZZARRI
Comune : Cascina
Zona geografica : PISA, Toscana, Italia
Categoria : Stemma di famiglia
Descrizione dello stemma : ai lati due teste di lupo tengono in bocca una fascia rossa che blocca al centro una spada

 

Mariano porta i cognomi delle famiglie dei genitori OLLANDINI è quello materno

Mariano porta i cognomi delle famiglie dei genitori OLLANDINI è quello materno - Mariano Bizzarri Ollandini

Con diploma del 17 agosto 1728 Rinaldo Duca di Modena investita i fratelli Girolamo e Gian Giacomo Ollandini, figli di Giuseppe Felice, del feudo della Rocchetta, in provincia di Frignano, che avevano comperato. Nominava marchese di detto luogo ciascuno dei due fratelli e i loro discendenti maschi da maschi per ordine di primogenitura.

Antica e nobile Casata che fu decorata con il titolo di marchesi. La giurisdizione del Marchese si estendeva sulla "marca", ovvero paese di confine, per cui la sua autorità, specialmente dal punto di vista militare, era superiore a quella della contea; infatti prima di coniare il titolo di Marchesi, questi territori erano destinati ai Conti, ai Duchi o ad altri Gran Signori, i quali avevano ai loro ordini un buon numero di armati per difendere i territori contenuti nella "marca"; furono perciò chiamati "Custodes limitum", poi Marchiones, Marchisii, ed infine Marchesi. Il titolo di Marchese è oggi puramente onorifico e gentilizio, è maggiore a quello di Conte e inferiore a quello di Duca

In ITALIA il cognome Ollandini è presente in 5 Comuni ( Asti -Piemonte- La Spezia-Liguria- Pisa-Toscana- Siracusa e Ragusa-Sicilia-) ad ASTI il Marchese Girolamo Edoardo Ollandini (zio di Mariano Bizzarri Ollandini), a LA SPEZIA il Marchese Domenico Gioacchino Ollandini con il figlio Marchese Gian Giacomo Ollandini (rispettivamente zio e cugino di Mariano Bizzarri Ollandini) mentre a PISA Mariano Bizzarri Ollandini con i suoi figli Filippo ed Emilia Bizzarri Ollandini. 

Cognome : OLLANDINI
Comuni : Lerici e Cascina
Zona geografica : Spezia, Liguria e Pisa, Toscana, Italia
Categoria : Stemma di famiglia
Descrizione dello stemma :

scudo di colore verde con al centro un leone rampante d'oro coronato che sostiene con le zampe anteriori un ramo di palma ; una fascia d'argento attraversa nel centro lo stemma

  

CENNI STORICI

COLONNELLO FILIPPO OLLANDINI                     

Colonnello dei Carabinieri, (Tolone, Francia, 18 febbraio 1809 - Lerici, 28 marzo 1882) - Dopo essere stato cadetto della fregata "Piemonte" nel 1826, sottotenente d'ordinanza nel 1830, sottotenente dei Granatieri nel 1832, il 22 aprile 1834 passò con lo stesso grado nel Corpo dei Carabinieri Reali, nel quale venne destinato al comando della Luogotenenza di Tortona. Promosso luogotenente in 2^ il 29 luglio 1835 e luogotenente effettivo nell'anno successivo, raggiunse il grado di capitano il 20 gennaio 1844, mantenendo la direzione dei servizio di polizia presso il Comando Generale del Colonnello Filippo Ollandini.

Il 19 luglio 1848, mentre comandava la Compagnia di Alessandria, ricevette dal Comandante Generale del Corpo, maggiore generale Federico Costanzo Lovera Di Maria, l'incarico di organizzare e comandare la Compagnia Carabinieri di Piacenza, ducato dal quale s'era allontanato il presidio austriaco, che vi aveva sostenuto, come a Parma, Carlo di Borbone. In tale incarico, retto sino al 6 aprile 1849, il capitano Ollandini si distinse per il fermo atteggiamento tenuto dinanzi al comandante degli austriaci che erano tornati ad occupare il Ducato (v. Piacenza).
Il 7 settembre 1849 il capitano Ollandini, comandante della Compagnia Carabinieri di Chiavari, concorse con il capitano Carlo Alberto Basso (v.) alla delicata operazione dell'arresto di Garibaldi, ordinato dal Governo piemontese, (v. Garibaldi).

In data 4 giugno 1859 all'Ollandini venne ordinato dal Comandante Generale Lovera Di Maria di trasferirsi a Firenze e di mettersi a disposizione del Commissario Regio per la Toscana Carlo Boncompagni di Mombello per "cooperare all'ordinamento dell'arma politica in quel paese". Ollandini vi rimase anche dopo il trattato di Villafranca, che disponeva il ritorno di quel Granducato (nonché dei Ducati di Modena e Parma) "ai principi legittimi" ma "senza intervento straniero". Nominato subito dal governo della Toscana luogotenente colonnello, comandante della Gendarmeria toscana e promosso il 31 luglio colonnello, assicurò l'ordine in tutta la regione, costituendovi la "Legione dei Carabinieri Toscani" composta in gran parte da elementi selezionati dalla precedente Gendarmeria e costituita dalle Divisioni di Firenze, Livorno e Siena. Il 1° aprile 1861 la Legione di Firenze divenne la & tra le tredici Legioni territoriali nelle quali fu suddivisa l'Arma dei Carabinieri (v. Toscana). Successivamente Ollandini venne destinato al comando della 3^ Legione (Cagliari). Motivi di salute non gli consentirono di proseguire nella carriera.

Le origini di un nome legato alla famiglia paterna e alla religione cristiana

Le origini di un nome legato alla famiglia paterna e alla religione cristiana - Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano, di origine latina, significa figlio di Mario, Maria .

Deriva dall’etrusco “ Maru ” – CAPO – titolo di un alto sacerdote o magistrato, ripreso dall’antico nome latino gentilizio romano “ Marius ” che significa forte, virile.

Deriva anche dal nome della Santa Vergine e significa «dedicato a Maria» e si è diffuso quale omaggio alla Vergine Maria, infatti l'aggettivo "mariano" in italiano ha valore di "riferito a Maria".

Se il nome viene considerato relativo a Maria allora può essere festeggiato il 12 settembre, festività del Santissimo nome di Maria.

L’onomastico ricorre il 1º Dicembre in onore del Santo Mariano, diacono di Roma, martirizzato insieme a San Diodoro  ( viene festeggiato anche il 17 gennaio )

Con questo nome la Chiesa ricorda ancora:

un santo lettore africano che subì il martirio nel 258 con San Giacomo diacono in Lambesa il 30 aprile ( ricordato anche il 06 maggio )

il Beato Fra Mariano da Roccacasale il 30 maggio

San Mariano de Jesùs Euse Hoyos (1845 - 1926), prete colombiano, il 14 luglio

San Mariano di Evaux, eremita, vissuto nel VI secolo, celebrato con grandi lodi da San Gregorio di Tours, il 19 agosto e San Mariano martire di Nicomedia, ricordato il 17 ottobre.

Mariano Bizzarri Ollandini su GOOGLE PLUS

GOOGLE+ Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini su FACEBOOK

Facebook Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini su LINKEDIN

LinkedIN Mariano Bizzarri Ollandini
Mariano Bizzarri Ollandini

Pagina Facebook della trasmissione televisiva PROFESSIONE SICUREZZA

IlSole24Ore.it

Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini Responsabile ASSICUREZZA Confesercenti Toscana Nord

Corpo Guardie di Città

Corpo Guardie di Città - Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini Presidente, Amministratore Unico e Legale Rappresentante dell'Istituto di Vigilanza Privata CORPO GUARDIE DI CITTA'

Agriturismo Cima alla Serra - BUTI, Pisa - TOSCANA

Agriturismo Cima alla Serra - BUTI, Pisa - TOSCANA - Mariano Bizzarri Ollandini

Clicca sull'immagine sovrastante per visitare il sito web dell' AGRITURISMO CIMA ALLA SERRA - BUTI, Pisa, TOSCANA, ITALY

Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini titolare di licenza per i servizi di Stewarding in occasioni delle manifestazioni sportive

Mariano Bizzarri Ollandini su TWITTER

TWITTER Mariano Bizzarri Ollandini

Gazzetta.it

Mariano Bizzarri Ollandini sui social network

Mariano Bizzarri Ollandini sui social network - Mariano Bizzarri Ollandini

Contatta Mariano Bizzarri Ollandini su Facebook, Twitter, Google Business, LinkedIn e Google+

Mariano Bizzarri Ollandini

Pagina Facebook dell'Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città

Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini Membro Giunta Nazionale ASSICUREZZA

Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini Socio A.N.I.V.P. (Associazione Nazionale Istituti di Vigilanza Privata)

Mariano Bizzarri Ollandini Pres. Guardie di Città

Mariano Bizzarri Ollandini Pres. Guardie di Città - Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini Amministratore Unico dell'Istituto di Vigilanza Privata Corpo Guardie di Città

Mariano Bizzarri Ollandini

Mariano Bizzarri Ollandini ideatore, autore e presentatore della trasmissione televisiva PROFESSIONE SICUREZZA

Repubblica.it

Corriere.it